Shih Tzu della famiglia Contarini

Che cos'è la Pet Therapy?

La scienza che prevede l’uso co-terapeutico degli animali per il recupero ed il mantenimento della salute umana attraverso un rapporto interpersonale tra uomo e l’animale, è nata in USA, alla fine degli anni sessanta, con il nome di “Animal Assistend Therapy”. Qui da noi è conosciuta con il nome di pet therapy.

In realtà, risale alla fine del Settecento il primo esperimento di terapia con animali domestici, quando in Inghilterra l’autocontrollo dei malati mentali era favorito con la cura di alcuni animali da cortile. In Italia l’uso vero e proprio di progetti terapeutici risalgono appena agli anni novanta e hanno coinvolto diverse strutture pubbliche con risultati decisamente positivi.

La Pet Therapy può essere praticata con vari animali, ma il preferito è sicuramente il cane. Le proprietà terapeutiche dell’amico più antico e fedele dell’uomo sono note da tempo.

Quando ci guardano con i loro teneri occhi, quando ci scodinzolano intorno felicemente appagati da una nostra semplice carezza, quando ci fanno le feste anche se siamo rimasti fuori casa solo un quarto d’ora, ecco che ci scatta dentro un amore talmente grande da non potere essere spiegato con le sole parole.
Questo fortissimo legame emotivo tra uomo e cane da alcuni anni è stato preso in seria considerazione anche dalla medicina per la cura e le prevenzione delle nostre malattie.
Gli effetti benefici dei cani, ormai universalmente riconosciuti sulle persone sane, in persone portatrici di qualche “disagio” si trasformano addirittura in effetti terapeutici. Un potere curativo che il cane offre grazie al suo amore incondizionato, al suo particolare modo di relazionarsi con l’essere umano senza condizionamenti, senza pregiudizi, senza giudizi.

Il cane è senza dubbio l’animale che più frequentemente viene chiamato a svolgere il ruolo di compagno di lavoro negli interventi assistiti con gli animali (IAA), probabilmente perché è stato il primo fra gli animali con i quali l’uomo ha instaurato un legame.

I cani sono in grado di leggere il linguaggio corporeo del soggetto, come l’espressione del viso e gli atteggiamenti fisici, e di percepire, attraverso le secrezioni ormonali, i diversi stati emotivi dell’uomo (ansia, sofferenza, depressione, preoccupazione, nostalgia e tristezza). A questi stati, il cane risponde con il contatto fisico, con il gioco, con le coccole, con il calore e la vicinanza. Inoltre i cani amano giocare, facilitando nelle persone con “disagio” la riscoperta della vivacità e delle relative sensazioni benefiche, oltre alla dimensione della socialità.

Shih-Tzu e bambini

Il rapporto tra cani e bambini è una delle relazioni più edificanti

Per un bambino è un grandissimo vantaggio crescere con un cane in casa, perché sarà per lui uno stimolo a muoversi, a interagire, a socializzare con gli altri e ad imparare il linguaggio del corpo.

I bimbi che crescono con i cani, e i cani che crescono con i bambini, imparano in modo naturale, graduale e spontaneo a conoscersi e a sperimentare i modi di comunicare, muoversi, vocalizzare. Imparano anche ad apprezzare la diversità reale, e non quella astratta che vedono alla televisione.

La comunicazione in assoluto: i bimbi che crescono con i cani sono molto più abili dei loro coetanei a esprimersi e comprendere il linguaggio non verbale, e a sviluppare competenze sociali che saranno utili per tutta la vita.

Nei bambini aumenta la fiducia in se stessi e l’autostima: il loro cane, infatti, ama loro ogni giorno, indipendentemente dal suo aspetto fisico e dalle prestazioni sportive e/o scolastiche, che sono crediti importanti con i compagni di scuola o di sport.

Il rispetto: il cane può insegnare delle regole e dare dei limiti a un bambino troppo invadente, d’altro canto il bambino non asseconda sempre le richieste d’attenzione e il cucciolo impara a essere elastico nelle situazione domestiche. Nelle nostre famiglie flessibilità e adattabilità sono doti utilissime per vivere senza ansie né stress.

I bambini che crescono in una famiglia con genitori sensibili, che insegnano loro il rispetto dei tempi dei cani (ad esempio il sonno e il pasto), da adulti avranno strumenti migliori per relazionarsi in ogni contesto.

... continua

Shih-Tzu e anziani

Il rapporto tra animale domestico e padrone si è evoluto notevolmente negli ultimi decenni, sempre più persone sono ormai consapevoli di quanto un cucciolo possa migliorare la qualità della loro vita e ciò vale in particolar modo per gli anziani e per chi vive da solo.

Originariamente la Pet Therapy veniva impiegata a sostegno di bambini autistici, tutta via ben presto lo spettro dei potenziali “pazienti” coinvolti è cresciuto, includendo anche persone che non soffrono di alcuna patologia specifica, ma che per età o altri fattori si trovano a vivere isolati.

L’impatto positivo della presenza di un cucciolo in casa è dimostrato che per una persona anziana contrasta il normale decorso del invecchiamento, rendendolo più dolce. Adottare e prendersi cura di un cane, inoltre, stimola l’anziano a muoversi tutti i giorni per assicurarsi che l’animale faccia la sua passeggiata: un’ottima strategia per fare dell’attività motoria quotidiana.

Un cucciolo in casa non solo interferisce con la depressione in sé per se, ma induce una diminuzione del senso di ansia. Per questa convivenza sono consigliate razze dotate di spiccate doti di affidabilità e affettuosità come sicuramente può essere lo shih-tzu.

La parola terapia non deve trarre inganno, la presenza di un cane in casa è "curativa" nella misura in cui è capace di trasmettere qualcosa di positivo a chi ha attorno.

Con l’invecchiamento tende a emergere un diffuso "senso di inutilità" che in alcuni casi induce a episodi depressivi. Occuparsi di un cane può aiutare un anziano a contrastare questa sensazione sentendosi nuovamente responsabile del benessere del proprio cane. Un cucciolo restituirà all’anziano energia positiva, per questo che veterinari, medici e operatori sociosanitari sono unanimi nell’incoraggiare le famiglie ad adottare un cucciolo per i propri cari.

... continua

Benefici dell'uomo nella convivenza con lo shih-tzu

Dicendo "cane da compagnia" associamo, nel suo rapporto più stretto, il cane all’uomo.

Lo shih-tzu può essere considerato per antonomasia il vero cane da compagnia (vedi la sua origine). Quello che può essere il rapporto tra cane e uomo con lui va oltre.

Questo "bel tipo" è proprio irresistibile, nell’intimità nessun altro è così adorabile, incline al gioco, schietto, ci si lascia volentieri disarmare.

Se ben nutrito, ben pettinato, portato passeggio e coccolato a dovere, non chiederà di più, comportandosi da gran signore.

Lo shih-tzu è un cane asiatico e come tutti i suoi cugini, tibetani/cinesi, ama una certa libertà, una sua indipendenza, che ne fa a volte un cane “testone”, che si mescola alla sua continua presenza piena di calore trasmettendo grande allegria con quel suo continuo scodinzolare.

Un aspetto molto attraente della personalità dello shih-tzu è la sua socievolezza sia nei confronti di altri animali, sia nei confronti di tutte le persone anche sconosciute.

È un cane molto garbato e cordiale con cui bambini e anziani riescono sicuramente ad interagire.

L’adorabile shih-tzu è sicuramente più incline alla complicità che alla sottomissione

Bisogna tuttavia evitare che si trasformi in un dittatore. Ama seguire, quando è possibile, il padrone nei suoi spostamenti, se è stato ben educato non farà mai vergognare e sarà spesso oggetto di complimenti da parte dei passanti.

È un cane che sia in casa che in luoghi pubblici non esterna mai atteggiamenti di aggressività, tanto meno usa l’abbaio per evidenziarsi.

Dello shih-tzu ci si innamora perché riesce ad assumere questo rapporto con l’uomo di complicità, di rispetto armonioso, intimo, indipendente, che nessun’altro cane riesce a trasmettere al proprio padrone.

... continua
Il nostro allevamento è riconosciuto dall’Ente Nazionale Cinofilia Italiana (ENCI) e dalla Fédération Cynologique Internationale (FCI) con affisso "DELLA FAMIGLIA CONTARINI"




Sono nati i cuccioli

Il 11/08 favolosa cucciolata per Limited Edition della famiglia Contarini con papà Mekong Jiang J.T. Kirk, sono 5 meravigliosi maschietti tutti tricolori

Il 12/08 fantastica cucciolata per Nenè della famiglia Contarini con papà Jeson from Audreys, sono 3  favolosi cuccioli, di cui due femmine e un maschio, tutti tricolori.

Il 27/05 prestigiosa cucciolata per Mariastuarda della famiglia Contarini con papà Dilemma for you, sono 2 bellissime femminucce bianche e nere.  

Sono comunque disponibili cuccioli e cuccioloni di varie età e colori.




prenotate una visita al nostro allevamento

338 6303108




Dicono di noi




Domande frequenti

Perchè uno shih-tzu?









sito realizzato da grifo.org