Shih Tzu della famiglia Contarini

Come operiamo con i cuccioli

In questi ultimi anni la cinofilia sta subendo una considerevole trasformazione in relazione al fatto che il numero di persone che sente la necessità o il desiderio di avere un cucciolo, in particolare di razza, aumenta di anno in anno.

Il cane non è più visto esclusivamente come ausilio in determinate funzioni, ma principalmente come un amico con cui trascorrere le ore libere e vivere un'esperienza diversa con uno stretto rapporto uomo/animale.

Prima di acquistare un cucciolo di Shih-Tzu è opportuno fare un importante esame per valutare quali siano le aspettative, il tempo che abbiamo per dedicare al cucciolo e correlare il tutto con quelle che sono le sue necessità. Partendo da questo presupposto dobbiamo appurare quali siano state le abitudini che l'allevatore ha dato ai suoi cuccioli.

I cuccioli di Shih-Tzu della famiglia Contarini vengono educati a sporcare sul foglio di giornale sin dai primi giorni e questo porterà il cucciolo, una volta che entrerà nella vostra casa, a fare i suoi bisogni sulla traversina assorbente evitando tre/quattro uscite giornaliere in ogni condizione atmosferica.

I nostri cuccioli vengono tenuti fino al giorno della loro consegna con la mamma e i fratellini, questo porta ad avere un cane di buon temperamento, molto equilibrato nel carattere, non aggressivo, dolcissimo con i bambini.

Il comportamento del cucciolo è il risultato delle dotazioni genetiche e dall'influenza esercitata dall'ambiente in cui il cane cresce, ambiente inteso sia in senso sociale (il suo gruppo - la sua famiglia) sia fisico (la sua casa - i suoi spazi). L'ambiente può esercitare un azione benefica o deleteria sullo sviluppo del cucciolo.

Il rapporto con i bambini è una delle relazioni più edificanti. I bambini che crescono con i cani sono molto più abili dei loro coetanei a comprendere il linguaggio non verbale e a sviluppare competenze sociali che gli saranno utili per tutta la vita.

Noi della famiglia Contarini rivestiamo un ruolo fondamentale dal momento in cui adotterete un nostro cucciolo per tutta la durata della sua crescita e della sua vita. Dovete interpellarci ogni qual volta avrete dei dubbi e non preoccupatevi che nessuna domanda sarà banale.

Saremo felici di aiutarvi perché la vostra soddisfazione è uno degli obiettivi del nostro lavoro.

Notizie correlate

Sono nati i cuccioli
Consegna del cucciolo
Il nostro allevamento è riconosciuto dall’Ente Nazionale Cinofilia Italiana (ENCI) e dalla Fédération Cynologique Internationale (FCI) con affisso "DELLA FAMIGLIA CONTARINI"




Prenota una visita al nostro allevamento

Luca 338 6303108




I cani possono trasmetterci il Coronavirus?

La risposta è no: al momento non ci sono evidenze scientifiche del fatto che gli animali domestici, quali cani e gatti, possano contrarre il Covid-19 trasmettendolo agli esseri umani. Questo è quello che ripetono da tempo sia l’Organizzazione Mondiale della Sanità che il nostro ministero della Salute.

I coronavirus sono una famiglia di virus e non un virus unico. I cani possono avere il loro coronavirus che provoca malattia trasmissibile solo fra di loro. Il coronavirus canino è responsabile di una gastroenterite contagiosa solo da cane a cane e non ha niente a vedere con patologie respiratorie e gravi polmoniti come  quelle che provoca il COVID 19, virus comparso da poco che colpisce solo l’essere umano.

I coronavirus sono molto specifici: o si adattano all’uomo o al cane, non abbiamo precedenti di altro tipo. Questo perché se un virus si adatta all’uomo non trova poi nel cane o nel gatto i recettori giusti e un organismo idoneo alla sua replicazione.

La Lega Nazionale per la Difesa del Cane ha quindi invitato tutti i proprietari di animali a non farsi prendere dal panico o da paure irrazionali che non hanno alcun fondamento scientifico. 




Dicono di noi







Testimonianze

Elisabetta  - Anagni  ( FR )
Tre giorni fa... abbiamo affrontato il viaggio ...






sito realizzato da grifo.org