Shih Tzu della famiglia Contarini

Come scegliere un cucciolo?

Prima di comprare uno shih-tzu o qualsiasi altro animale bisognerebbe fare un attento esame per valutare adeguatamente tutti i pro e i contro che l’arrivo di un cucciolo comporta.

È molto facile innamorarsi di un delizioso batuffolo di pelo che non chiede altro che di essere coccolato, ma bisogna tenere in giusta considerazione il fatto che oltre al piacere di averlo il suo padrone ha pure dei doveri nei suoi confronti.

Lo shih-tzu è diventato in questo ultimo decennio un cane di gran moda sia per il suo gradevole aspetto, sia per il suo carattere versatile ed equilibrato, ma anche perché è un cane di piccole dimensioni e perciò non richiede al padrone troppi sacrifici per quanto riguarda le sue uscite e può essere trasportato facilmente in auto o in aereo.

Questa razza, stilando una graduatoria di difficoltà è da considerarsi sicuramente ad un primo livello perciò molto facile nella gestione e nell’educazione.

Lo shih-tzu già dalle sue origini ci garantisce un carattere estremamente equilibrato che ritroviamo anche nella sua prima infanzia senza perciò essere distruttivo, dispettoso all’eccesso, difficilmente gestibile.

Una volta scelto il luogo di acquisto del cucciolo vi potrebbe capitare di trovarvi davanti più soggetti. Per la scelta non vi resta altro che il vostro intuito, dopo averne deciso il sesso e il limite di età.
Un buon allevamento specializzato nella razza dispone facilmente di cuccioli di varie età, comprate quello che più vi attira per simpatia o per tenerezza, perché in ogni caso, se il luogo di provenienza da le dovute garanzie di professionalità, un cucciolo è simile all’altro.
Un serio allevatore vi può comunque dare qualche indicazione sui pregi e difetti dei vari soggetti che a quel tempo possono già manifestare.
Oltretutto la scelta avviene spesso all’interno di una stessa cucciolata fra fratelli, magari di diverso colore, perché lo shih-tzu ha anche questo di bello!

Notizie correlate

Il trasporto dello shih-tzu in auto
La giardia nel cane
Maschio o femmina
Scelta giusta dell'allevatore
Un cane di razza
Il nostro allevamento è riconosciuto dall’Ente Nazionale Cinofilia Italiana (ENCI) e dalla Fédération Cynologique Internationale (FCI) con affisso "DELLA FAMIGLIA CONTARINI"




Prenota una visita al nostro allevamento

Luca 338 6303108




I cani possono trasmetterci il Coronavirus?

La risposta è no: al momento non ci sono evidenze scientifiche del fatto che gli animali domestici, quali cani e gatti, possano contrarre il Covid-19 trasmettendolo agli esseri umani. Questo è quello che ripetono da tempo sia l’Organizzazione Mondiale della Sanità che il nostro ministero della Salute.

I coronavirus sono una famiglia di virus e non un virus unico. I cani possono avere il loro coronavirus che provoca malattia trasmissibile solo fra di loro. Il coronavirus canino è responsabile di una gastroenterite contagiosa solo da cane a cane e non ha niente a vedere con patologie respiratorie e gravi polmoniti come  quelle che provoca il COVID 19, virus comparso da poco che colpisce solo l’essere umano.

I coronavirus sono molto specifici: o si adattano all’uomo o al cane, non abbiamo precedenti di altro tipo. Questo perché se un virus si adatta all’uomo non trova poi nel cane o nel gatto i recettori giusti e un organismo idoneo alla sua replicazione.

La Lega Nazionale per la Difesa del Cane ha quindi invitato tutti i proprietari di animali a non farsi prendere dal panico o da paure irrazionali che non hanno alcun fondamento scientifico. 




Dicono di noi







Testimonianze

Barbara  - Solarolo  ( RA )
Luca... Una persona eccezionale.. Ama gli ...






sito realizzato da grifo.org