Shih Tzu della famiglia Contarini

Il trasporto dello shih-tzu in auto

Il trasporto del cane in auto è regolamentato dal codice della strada Art. 169 “Trasporto di persone, animali e oggetti sui veicoli a motore”.

 Quando si è la guida bisogna avere la massima concentrazione sulla strada e sulla circolazione delle altre vetture attorno noi, quindi occorre assicurarsi che gli animali trasportati siano posti in sicurezza sia per la loro incolumità, sia perché non diventino fonte di distrazione per il guidatore.

L’Art.169 vuole indicare che si può viaggiare con animali in auto ma ad alcune condizioni. Viene consentito il trasporto di soli animali domestici anche in numero superiore a uno.

Il trasporto di un singolo cane ci permette di posizionarlo a nostro piacimento (questo anche in relazione alla dimensione dello stesso) in ogni parte dell’auto a condizioni che non rappresenti pericolo, evitando che il nostro amico quattro zampe salti da un sedile all’altro o si intrufoli fra le nostre gambe diventando così un ostacolo e causa di incidente.

Il cane può essere tenuto anche nel sedile anteriore a fianco del guidatore ma si consiglia sicuramente l’uso dell’imbragatura di sicurezza, un ulteriore strumento da attaccare alla tradizionale cintura di sicurezza.

Il trasporto di più soggetti è consentito purché custoditi in apposita gabbia o contenitore detto trasportino/kennel o nel vano posteriore diviso appositamente da una rete o simile.

Il rischio per chi non segue le regole è di pagare una sanzione amministrativa di 85€ e soprattutto la decurtazione di un punto dalla patente.

I tre modi sicuri per trasportare un cane sono

  1. L’uso del trasportino o kennel, si consiglia di abituare il cane sin da cucciolo a viaggiare in questo “contenitore”, usandolo magari anche in casa come sorte di cuccia per il piccolo.
  2. L’uso del divisorio per la parte posteriore della vettura, costituito da una rete o da una serie di barre trasversali che dividono il cane dalla zona guida. Questo è un sistema sicuramente consigliato per cani di grossa taglia.
  3. L’uso dell’imbragatura di sicurezza, nel caso si voglia trasportare il cane sul sedile anteriore

Notizie correlate

La giardia nel cane
Come scegliere un cucciolo?
Maschio o femmina
Scelta giusta dell'allevatore
Un cane di razza
Il nostro allevamento è riconosciuto dall’Ente Nazionale Cinofilia Italiana (ENCI) e dalla Fédération Cynologique Internationale (FCI) con affisso "DELLA FAMIGLIA CONTARINI"




Prenota una visita al nostro allevamento

Luca 338 6303108




I cani possono trasmetterci il Coronavirus?

La risposta è no: al momento non ci sono evidenze scientifiche del fatto che gli animali domestici, quali cani e gatti, possano contrarre il Covid-19 trasmettendolo agli esseri umani. Questo è quello che ripetono da tempo sia l’Organizzazione Mondiale della Sanità che il nostro ministero della Salute.

I coronavirus sono una famiglia di virus e non un virus unico. I cani possono avere il loro coronavirus che provoca malattia trasmissibile solo fra di loro. Il coronavirus canino è responsabile di una gastroenterite contagiosa solo da cane a cane e non ha niente a vedere con patologie respiratorie e gravi polmoniti come  quelle che provoca il COVID 19, virus comparso da poco che colpisce solo l’essere umano.

I coronavirus sono molto specifici: o si adattano all’uomo o al cane, non abbiamo precedenti di altro tipo. Questo perché se un virus si adatta all’uomo non trova poi nel cane o nel gatto i recettori giusti e un organismo idoneo alla sua replicazione.

La Lega Nazionale per la Difesa del Cane ha quindi invitato tutti i proprietari di animali a non farsi prendere dal panico o da paure irrazionali che non hanno alcun fondamento scientifico. 




Dicono di noi







Testimonianze

Milena  - Ferrara  ( FE )
Grande professionalità e amore per questi ...






sito realizzato da grifo.org